Un terribile bug che poteva mettere a rischio circa 200 milioni di utenti, una grossa fetta di pubblico, visto che oggi WhatsApp conta 900 milioni e si avvia verso un traguardo storico.

Secondo le ultime indiscrezioni il bug o per meglio dire la falla, vista la portata del problema, era legata alla versione web della app, in pratica vi era la possibilità di inviare virus random, ai propri contatti, non un virus qualunque.

In pratica la falla permetteva di inviare il famoso virus che bloccava e teneva “in ostaggio” il dispositivo del malcapitato utente, chiedendo poi una cifra in cambio dello sblocco del dispositivo, la falla è stata rilevata da una società di servizi di sicurezza, Check Point.

Come specificato dalla stessa azienda, il problema era presente nella sola versione web di WhatsApp, in particolar modo con la versione disponibile attraverso il proprio codice che permette di utilizzare il servizio direttamente dal web con il proprio numero di cellulare.

Il bug rilevato da Check Point, permetteva agli hacker di inviare dei falsi contatti ad altrettanti utenti della nostra rubrica WhatsApp, per poi in realtà inserire il famoso virus, bug che ovviamente è stato risolto dalla stessa azienda.

Redazione News24G