Vacanze last-minute, i consigli della Polizia per evitare le truffe online

“Molti di voi sono alla ricerca dell’affare ‪#‎lastminute‬.Ore a smanettare sul ‪#‎web‬ per trovare la ‪#‎casadellevacanze‬ ‪#‎occhioalllatruffa‬ però! Come abbiamo detto più volte”, esordisce così il post di Una vita da social, la pagina Facebook ufficiale della Polizia di Stato.

Il post prosegue con un elenco di consigli da seguire per evitare le truffe sul web: “quando cercate una casa vacanze, analizzate 3 componenti fondamentali di un annuncio, ovvero prezzo, foto e descrizione.

1)Prezzo: paragonatelo ad altri annunci – se vi sembra troppo conveniente – potrebbe essere un annuncio fasullo.

2) Foto. Se vi appaiono troppo belle per essere vere, cercate l’immagine su Google Immagini (trascinate o copiate e incollate l’immagine) e capirete se sono vere o sono state copiate o incollate da altri siti.

3) Descrizione. Se è troppo breve e fornisce poche infonnazioni, non esitate a chiederne altre.
In generale, chi mette un’inserzione deve fornire un numero di telefono (possibilmente fisso),altre foto, e l’esatta ubicazione della casa. Un’altra cosa da fare è cercare la casa su Google Maps, o un’altra mappa web, per vedere se esiste realmente”.

La fanpage della Polizia spiega nel dettaglio quali sono i metodi di pagamento online più sicuri in caso di acquisti sul web: “Se poi vi chiedono di pagare una caparra, non versate la somma richiesta se non avete ancora la certezza che l’annuncio sia sicuro, e diffidate di chi vi chiede una somma troppo alta (superiore al 20 per cento del totale). Se possibile, insistete per incontrare l’inserzionista per una visita della casa e consegnate l’importo dovuto di persona. In ogni caso non inviate documenti personali, e non effettuate pagamenti su carte ricaricabili o con servizi di trasferimento di denaro. Suggeriamo invece sempre metodi tracciabili: lban su conto italiano (inizia per Il), Paypal e Hype di Banca Sella”.

“In caso di acquisto di beni da grandi negozi ‪#‎online‬, è bene ricordare che è consigliabile utilizzare le app ufficiali dei relativi negozi per completare l’acquisto. Questo accorgimento permette di evitare i rischi di passare o essere indirizzati su siti truffaldini o clonati che potrebbero catturare i dati finanziari e personali inseriti ‪#‎phishing‬ ‪#‎essercisempre‬ ‪#‎chiamatecisempre‬”, conclude il post.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *