Twitter in caduta libera: anche Salesforce rinuncia e crolla in Borsa

Twitter non lo vuole nessuno: ora anche Salesforce rinuncia e il titolo crolla in Borsa: il social cinguettante in caduta libera.

Dopo Google, Apple e Disney, anche Salesforce ritira i remi in barca: nessuno sembra essere interessato all’acquisizione di Twitter. Il servizio di microblogging in Borsa è arrivato quasi ai minimi storici.

E così l’uccellino smette di cinguettare per la delusione. Forse non riesce più a farsi capire bene avendo disposizione solo 140 caratteri.

Scherzi a parte i problemi di Twitter non si possono ridurre ai pochi caratteri disposizione. La verità è che da qualche tempo il divario fra Facebook e Twitter si è allargato a dismisura.

A contribuire ad allungare le distanze anche Instagram e Snapchat che sono talmente più immediati e divertenti da attrarre la maggior parte dell’utenza giovanile.

Twitter può ancora contare su nostalgici e un buon numero di network di giornalisti, vip e personaggi in vista che amano affidare i loro messaggi alle dinamiche mainstream. Per l’utenza di massa Twitter ormai è un ricordo sbiadito.

E questo andazzo si ripercuote inevitabilmente sul titolo che oggi è quasi ai minimi storici: 17 dollari per azione. E pensare che nel 2014 un’azione valeva ben 60 dollari.

Già nel 2015 però inizia la parabola discendente, anche se un’azione ha ancora un valore dignitoso: 50 dollari. A metà 2016 scendiamo a 14 dollari: già si cominciava a recitare il de profundis di Twitter.

Nei giorni scorsi, quando si parlava di acquisizione e di rilancio, le azioni hanno toccato quota 25 dollari.

Ma questo “picco” è durato pochissime ore. Subito dopo la caduta libera: il valore del gruppo è crollato di oltre il 30% nel giro di un weekend.

L’uccellino, dunque, rimasto solo e “povero”, dovrà difendersi dagli avvoltoi delle speculazioni al ribasso. Riuscirà un Twitter così indebolito a salvarsi? Staremo a vedere.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *