Stereo B: il telescopio spaziale morto, rinasce all’improvviso

Stereo B, il telescopio spaziale considerato ormai morto, all’improvviso rinasce.

Erano passati ormai quasi due anni e dal satellite non arrivava più nessun segnale. Per la precisione i contatti erano stati persi dal primo ottobre 2014.

Eppure gli scienziati non si sono persi d’animo e hanno continuato a cercare il contatto.

A un certo punto, all’improvviso, è arrivato il fatidico bip, il segnale inconfondibile che il satellite costruito per le osservazioni solari era ancora in vita.

Il segnale è stato monitorato per diverso tempo, e alla fine si è stabilito con assoluta certezza che si trattava proprio di Stereo B, Solar Terrestrial Relations Observatory, lanciato dalla Nasa addirittura nel 2006.

Insieme a Solar B, peraltro, era stato lanciato anche il suo gemello, Solar A, col quale invece è filato tutto liscio.

L’interruzione delle comunicazioni con Solar B si sono verificate quando si stava simulando una condizione di perdita di comunicazione.

Era una simulazione, e invece la perdita di comunicazione c’è stata davvero, e per tutto questo tempo, purtroppo.

La simulazione era avvenuta mentre Solar B si apprestava a essere occultato dal Sole, quando cioè la nostra stella si è frapposta fra la Terra e il satellite stesso.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *