Scoperto il batterio che si nutre di radiazioni

Scoperto il batterio che si nutre di radiazioni.

Il microorganismo si chiama Desulforudis audaxviator ed è stato individuato in un posto impossibile, addirittura a 3.000 metri di profondità sottoterra.

E se può vivere a questa profondità sotto il pianeta Terra, potrebbe vivere anche sotto la superficie di altri pianeti, dal momento che non ha bisogno di luce e di aria.

Il batterio è stato oggetto di studio da parte del famoso Blue Marble Space Institute of Science di Seattle.

A coordinare lo studio è Dimitra Atri. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Journal of the Royal Society Interface.

In buona sostanza la vita sembrerebbe poter esistere anche in luoghi fino ad ora considerati impossibili.

Dice l’astrobiologa Daniela Billi, dell’Università di Tor Vergata: “Finora abbiamo cercato pianeti dotati di atmosfera e un campo magnetico che proteggesse la superficie dalle pericolose radiazioni ionizzanti. A questo punto vanno bene molti altri pianeti scartati: non serve per forza la protezione di un campo magnetico”.

I batteri sono stati scoperti nella profondità di alcune miniere d’oro nel Sudafrica. I Desulforudis audaxviator sono organismi unici giacché si nutrono dell’energia prodotta dal decadimento dell’uranio.

Riescono a vivere cioè in un ambiente altamente radioattivo e quindi pericoloso. Il pensiero, ovviamente, in questi casi va ai minatori.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *