Samsung scalzata nei profitti da Huawei, Vivo e Oppo

Terzo trimestre 2016 nero per Samsung superata nei profitti, derivanti dagli smartphone Android, da Huawei, Vivo e Oppo.

Solo qualche mese fa, l’ipotesi che il colosso sudcoreano potesse essere scalzato da un’azienda cinese, sembrava fantascienza.

Ma qualche mese nessuno, mene che meno la Samsung, avrebbe potuto immaginare che quello che doveva essere uno dei principi degli smartphone, si sarebbe rivelato un disastro colossale.

E così grazie al fallimento del Galaxy Note 7, Samsung fa alla Cina un grande regalo: regala a Huawei il primato dei profitti che derivano dalla vendita degli smartphone Android. E non solo: il produttore cinese si piazza secondo negli utili, dopo il gigante dei giganti: Apple.

Quasi non si crede ai dati pubblicati dall’Istituto di Boston Strategy Analytics, eppure e così. Ovviamente non stiamo parlando di grosse differenze numeriche ma anche se di una sola unità, rimane che Huawei è riuscita a fare il grande sorpasso.

Che cosa dobbiamo aspettarci da Samsung? Non stiamo parlando dell’ultima azienda che c’è sul mercato ma di colosso, fino a ora secondo solo all’azienda di Cupertino.

Perciò ci sarà di sicuro una ripresa. Quando? Secondo Neil Mawston, uno degli analisti di Boston, il gigante coreano per ora è solo ferito. Si riprenderà “una volta fatta pulizia del pasticcio sul Galaxy Note 7 e aver lanciato un nuovo prodotto di bandiera tipo il Galaxy S8 di cui si parla tanto”.

Per ora registriamo il dato che i cinesi avanzano a grande velocità. Non a caso, se oggi al primo posto nella vendita degli smartphone troviamo ancora l’America con l’imperatore Apple, al secondo, terzo e quarto ci sono i paesi asiatici con Huawei, Vivo e Oppo.

Due brand, questi ultimi due, a noi poco noti ma che spopolano in Cina, dove insieme conquistano il 32% del mercato sorpassando lo stesso Huawei.

Ma l’azienda di Ren Zhengfei  è molto più interessata al mercato globale che vuole conquistare in gran fretta come dice il CEO di Huawei Richard Yu Chengdong,: “Anche se in un mondo competitivo e complicato come quello degli smartphone la nostra sarà una maratona più che uno sprint”.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *