Robot per aiutare gli anziani nella vita quotidiana

La tecnologia è tanto più utile quanto può servire concretamente al benessere, in special modo poi se riesce ad aiutare le persone più deboli come anziani e bambini: in questa ottima la notizia che vi stiamo per raccontare assume una straordinaria rilevanza.

Un nuovo progetto di ricerca “Ramcip” (acronimo di “Robotic Assistant for MCI Patients at home) di durata triennale, appena iniziato e finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020 con 4 milioni di euro ha un obiettivo a dir poco lodevole: ricercare e sviluppare un nuovo tipo di robot capace di fornire assistenza domiciliare discreta, sicura e proattiva per persone anziane affette da quello che viene definito “deterioramento cognitivo lieve”, così da migliorarne la qualità della vita e aumentarne il livello di autonomia

I robot di servizio per ambienti intelligenti di nuova generazione dovranno fornire assistenza incidendo positivamente negli aspetti significativi della vita quotidiana: dalla preparazione del cibo alla gestione della casa ed inoltre dovranno aiutare l’utente a mantenere atteggiamenti positivi e a tenere in esercizio abilità cognitive e fisiche.

In questo progetto l’Italia sarà rappresentata dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa mentre il coordinamento del progetto è affidato all’istituto per le Tecnologie dell’Informazione del centro di ricerche e tecnologie greco.

Redazione News24G