Nel corso del 2013 è stata promossa un’iniziativa ambientale molto importante, dall’Anci e dal Centro di Coordinamento Raee e curata da Ancitel Energia & Ambiente,con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

L’iniziativa, iniziata nel mese di settembre 2013 e terminata nel mesi di marzo del 2014, ha visto coinvolti circa 23.669 studenti delle classi quarte e quinte elementari e le loro famiglie, dei trenta comuni che hanno aderito al progetto.

Filippo Bernocchi, delegato dell’Anci Energia e Rifiuti, afferma: “Questa è la campagna di educazione ambientale più importante d’Italia, fatta con finanziamenti non pubblici che ci sono stati dati dai produttori di apparecchiature elettroniche”. Lo scopo nobile del progetto, è stato quello di insegnare ai ragazzi di tutta Italia come gestire e smaltire correttamente i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

I risultati del progetto nazionale RAEE@scuola, sono stati presentati nella giornata di ieri a Roma, ed hanno evidenziato che nei dieci giorni di lavoro, sono stati raccolti ben 45.767,146 kg di rifiuti. Prato, Reggio Emilia e Perugia sono i primi tre comuni classificati.

Progetto nazionale RAEE@scuola, in 10 giorni raccolti circa 47 mila kg rifiuti elettronici

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *