PlayStation 4 Pro, arrivano i primi dubbi

Arrivano i primi dubbi sulla PlayStation 4 Pro, l’ultima creatura di casa Sony.

Arrivata sul mercato da poco, la tanto attesa PS4 Pro ha suscitato non poche polemiche. L’ultimo a esprimere perplessità sulla console, è il team di Vikings.

Per gli analisti di Vikings il tallone di Achille della PS4 Pro è costituito da CPU e memoria, gli stessi punti deboli rilevati sulla versione tradizionale della console, la PlayStation 4.

Peter Nagy, CEO di Gamesfarm, software house autrice di Vikings: Wolves of Midgard, su GamingBolt ha dichiarato: “Il problema principale per gli sviluppatori è che ci saranno console diverse ma al contempo uguali con retrocompatibilità obbligatoria”.

“Quindi – ha continuato il CEO –  ci saranno ancora più requisiti e preoccupazioni da tenere in conto, e meno concentrazione sullo sviluppo stesso. Sviluppare per una singola piattaforma è più che fattibile; ma lavorare su una moltitudine di esse è davvero tedioso e richiede costi addizionali che non apporteranno alcun miglioramento ai giochi in termini di gameplay, ma solo a livello grafico”.

“Capisco – conclude Peter Nagy – la necessità di nuovi hardware per supportare la VR, ma il mercato adesso diventerà davvero sovraffollato”.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *