Pirateria, chiude Torrentz

La pirateria e gli utenti Torrent stanno subendo duri colpi da parte delle autorità. Soltanto qualche settimana fa avveniva la chiusura di Kickass Torrents e l’arresto del suo proprietario, ed ora a chiudere il portale di propria iniziativa è anche Torrentz, uno dei più vecchi e popolari meta-motori di ricerca pirata del Web.

L’annuncio, del tutto inaspettato, giunge direttamente sul sito Torrentz.eu dove in altro c’è scritto: “Torrentz era un meta motore di ricerca gratuito e potente, in grado di combinare i risultati di dozzine di altri motori di ricerca”. Se si prova a fare una ricerca al posto dei risultati appare un messaggio: “Torrentz vi amerà sempre. Addio”.

Una decisione presa a causa della chiusura e la confisca di Kickass Torrents, dato che le autorità americane sono venute in possesso dei nomi di dominio di molti altri siti connessi a Kickass Torrents. Il sito Torrentz era di certo noto nella lista della Motion Picture Association of America, associazione meglio nota con il nome di “Sette Sorelle”, dato che è costituita dai sette maggiori studi cinematografici degli States quali Sony, Warner Bros, Paramount Pictures, Twentieth Century Fox, Walt Disney, Metro-Goldwyn-Mayer e Universal Studios.

‎Torrentz fu aperto nel 2003 e chiuse i battenti già una volta, nel 2004, a causa della violazione di copyright, ma tornò online “con una configurazione più robusta” come spiegò l’associazione, difatti il sito adottò il dominio di primo livello .eu dopo che l’US Department of Homeland Security ne aveva bloccato tutti gli altri domini. ‎

Redazione News24G