Dal 16 al 18 ottobre prossimo gli inventori si presentano a La Sapienza di Roma, torna infatti il Maker Faire in versione 2015.

Saranno oltre 700 le invenzioni messe in pista dai partecipanti, oltre 100mila metri quadrati disponibili e 600 stand complessivi, mentre i Paesi che parteciperanno alla mostra saranno 65, gli inventori o comunque coloro i quali presenteranno i progetti saranno 1.300.

Dunque 1.300 progetti da osservare ed esaminare, tante le novità presenti al Maker Faire, tra le tante avremo il robot dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, il famoso Walkman, che farà da cicerone aprendo la mostra.

Un momento importante sarà anche il collegamento diretto con uno dei fondatori del famoso progetto Arduino, ovvero Massimo Banzi, direttamente dagli Stati Uniti, più precisamente da New York, persino il rettore Eugenio Gaudio ha deciso di modificare le ore didattiche perché l’appuntamento Maker Faire è altamente istruttivo.

Durante l’appuntamento annuale con la mostra, si svolgeranno anche diversi seminari ma anche specifici laboratori per bambini.

Redazione News24G