Lifestage, l’app di Facebook vietata ai maggiori di 21 anni

Lifestage, vietata ai maggiori di 21 anni la nuova app di Facebook.

Facebook pare tornare a ritroso di molti anni, quando nel 2004 si propose come social dedicato agli studenti di Harvard: una raccolta di facce, situazioni e biografie degli studenti di quella università.

Adesso Facebook è diventata quello che è diventata, ma evidentemente un pizzico di nostalgia c’è sempre.

Arriva allora Lifestage, un’applicazione dedicata a coloro che hanno meno di 21 anni. Essa ha lo scopo di mettere in contatto gli studenti della stessa scuola o di scuole vicine.

Nel momento di iscriversi, i giovani devono dichiarare la scuola nella quale studiano e saranno in grado di mettersi in contatto solo con altri studenti che frequentano il medesimo istituto o quelli limitrofi.

Ma c’è qualcosa di nuovo: le info scritte sono sostituite da video. E’ evidente che questa nuova app prova a essere concorrenziale con l’altro famoso social per giovani, Snapchat.

Gli adulti possono anche iscriversi, ma non possono vedere i profili degli altri. Al fine di evitare la partecipazione di persone con età maggiore di 21 anni che barano sull’età, ogni utente ha la possibilità di segnalare i profili che non convincono.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *