Juno riprende Giove da vicino: immagini spettacolari

La sonda Juno riprende a distanza ravvicinata Giove: le immagini sono spettacolari.

L’operazione non è semplice per la sonda Juno, incaricata delle rilevazioni fotografiche e non solo del gigante del sistema solare.

Juno ha appena compiuto uno dei suoi 37 passaggi ravvicinati, a una distanza di circa 4.200 chilometri dal pianeta.

Juno deve passare vicino al pianeta a una velocità pazzesca, altrimenti sarebbe attratta inesorabilmente dalla spaventosa attrazione gravitazionale di Giove.

Lo scopo principale di Juno è di conoscere in maniera dettagliata le aurore del pianeta e la sua composizione chimica.

Per queste rilevazioni ci si serve di uno strumento sofisticatissimo di fabbricazione italiana chiamato Jiram.

Lo strumento è stato finanziato dall’Agenzia Spaziale e realizzato da Leonardo-Finmeccanica.

Il tutto è coordinato dal famoso e blasonatissimo Istituto di Astrofisica e planetologia spaziali dell’Inaf di Roma.

La scienziata Barbara Negri, responsabile dell’Unità Osservazione dell’Universo dell’Asi, spiega, con riguardo alla prima ripresa dell’aurora di Giove nell’emisfero sud del Pianeta: “E’ un’immagine di grandissimo interesse. Serve ancora tempo per elaborare i dati, ma per i primi passaggi è stata data priorità proprio alle camere, sia quella ottica sia quella a infrarossi di Jiram, che ci aiuterà ad analizzare la composizione dell’atmosfera”.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *