Google Play Music, intelligenza artificiale per una playlist su misura

Play Music di Google si rinnova e, grazie alla intelligenza artificiale, anticipa i gusti dell’utente preparando una playlist su misura.

Sfruttando un sofisticato sistema di machine learnig in grado di analizzare e memorizzare i gusti dell’utente, Play List si trasforma in una sorta di Dj personale.

Con questo aggiornamento dell’app, Google si piazza in pole position in un mercato, come quello della musica in streaming, in cui la concorrenza è davvero agguerrita.

Play Music, dunque, cambia look. L’app si rinnova non solo nelle funzioni ma anche nell’interfaccia.

Grazie alla intelligenza artificiale, l’app seguendo l’utente in ogni momento della giornata, impara non solo che tipo di musica ama ma anche in quali momenti deve proporgli la sua playlist preferita.

Basta fornire all’app le autorizzazioni di privacy che chiede e il gioco è fatto. Play Music, una volta autorizzata a ricevere i nostri dati, riconosce il luogo in cui ci troviamo.

E non parliamo solo della città o dell’area geografica, ma del posto: casa, scuola, palestra, ufficio, auto, ecc. Così, in base al luogo, ci prepara la playlist ad hoc per la situazione.

In più, l’app fa una distinzione fra la musica che ci piacerebbe ascoltare all’alba e quella che vorremmo sentire durante un romantico tramonto.

E se c’è il sole, oppure fuori infuria la bufera? Anche in questi casi c’è la canzone, la musica o la ballata che più si adatta al meteo.

E se non c’è connessione? Niente paura Play Music non ci lascerà mai senza musica perché ogni volta che il nostro smartphone sarà connesso, il sistema scaricherà in automatico la nostra playlist perfetta in modo da poterla ascoltare in qualsiasi momento e in ogni parte del mondo.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *