Flop dei Google Glass per le troppe aspettative

I Google Glass forse sono stati uno dei più grandi flop degli ultimi anni: presentati nel 2013 accompagnati da una vastissima campagna pubblicitaria hanno delusi tutti gli appassionati, sia per il loro design sia per il reale uso che vi si poteva realisticamente fare.

Troppo ingombranti, poco alla moda, utilizzabili in ben pochi ambiti e non certo con facilità: Google si era praticamente dimenticare di far sapere al suo potenziale pubblico di utenti che quello che presentava era solo un primo prototipo di un dispositivo ancora da affinare. Tanto che Google ha interrotto la vendita dei Glass ai privati nei mesi scorsi, affermando che era il momento di una pausa e di un riavvio solo successivo.

E secondo gli stessi vertici dell’azienda, in questo caso è stata proprio la campagna pubblicitaria a causare più danni che benefici al prodotto: Astro Teller, numero uno dei laboratori Google X, ha ammesso che “abbiamo preso una decisione giusta e una meno. La prima è stata realizzare il programma Explorer. La seconda, cioè quella che abbiamo svolto decisamente meno be ne, è che abbiamo consentito, e spesso incoraggiato, che si creasse troppa attenzione intorno al programma”.

Redazione News24G