Il Ministero della salute ha stilato una lista di consigli utili per tutti coloro che convivono con un amico a quattro zampe, al fine di passare serenamente le festività anche in loro compagnia

Il piccolo prontuario comincia con i consigli per l’alimentazione: “Durante le feste non variare la loro alimentazione e non esagerare con il cibo. Qualche strappo alla solita dieta è concesso se limitato ad un boccone extra, ma evita cibi eccessivamente conditi, speziati o piccanti”, scrivono sul sito. In particolare va evitato il cioccolato, i dolci, le noci e gli avanzi, soprattutto gli ossicini.

Il Ministero parla poi del problema dei fuochi d’artificio e dei botti di capodanno che troppo spesso spaventano i piccoli amici pelosi: “I fuochi d’artificio provocano paura e stress nei nostri animali. Sono un vero incubo! Ogni anno molti animali, come gli esseri umani, rimangono feriti o muoiono a causa dei botti di capodanno.
Allo scoccare della mezzanotte non tenerlo all’aperto e non lasciarlo solo, per attutire i rumori chiudi le finestre e tieni alto il volume della radio o della tv, cerca di distrarlo con i suoi giochi o con bocconcini appetitosi e prova farlo stancare giocando molto con lui durante la giornata, così ne risentirà meno!”

Per ciò che riguarda le vacanze, il Ministero raccomanda: “Portare in vacanza i tuoi amici a quattro zampe richiede qualche accortezza in più. Prima di ogni altra cosa, informati in anticipo se le strutture che hai scelto accolgono anche gli animali. Assicurati di avere i suoi documenti in regola, in particolare passaporto e libretto sanitario, informati sugli obblighi sanitari del luogo in cui andrai in vacanza, informati sui regolamenti delle compagnie aeree, marittime e ferroviarie, in auto non è consentito lasciarlo libero. E’ obbligatorio che viaggi nel trasportino o nel bagagliaio diviso da un’apposita rete oppure assicurato con la cintura di sicurezza”.

I nostri amici non sono un pacco dono
“Gli animali sono essere viventi con esigenze, sentimenti ed emozioni e come tali vanno rispettati. Se decidi di prenderne uno, di acquistarlo, adottarlo, ma soprattutto di regalarlo, ricorda: un cucciolo non è un pelouche ma un animale che comporta una responsabilità per tutta la vita.

Sul sito si affronta anche la tematica di “utilizzare” un cucciolo come dono di Natale: “Ricorda che regalare un animale a Natale deve essere una scelta responsabile e consapevole, è importante considerare il destinatario, l’ambiente in cui vivrà, la specie, la razza. Ogni anno, molti animali regalati a Natale, senza l’opportuna consapevolezza, vengono poi abbandonati in estate. Nessun animale da compagnia deve essere venduto ai minori di 16 anni senza il consenso esplicito dei genitori o di altre persone che esercitano la responsabilità parentale (Convenzione Europea per la protezione degli animali da compagnia, art.6, ratificata dall’Italia Legge 4 novembre 2010, n. 201), prendi un cane o un gatto al rifugio: se lo adotti lo farai felice per sempre!”

Infine, il Ministero della Salute esprime delle raccomandazioni su una maggiore attenzione agli addobbi natalizi: “Chi vive con un cane o un gatto sa bene quanto gli animali domestici siano incuriositi dalle decorazioni natalizie. Diversi oggetti che attraggono la loro attenzione sono però potenzialmente pericolosi:

Decorazioni dell’albero, specie palline in vetro o in platica dura
Cavi delle luci
Nastri e fiocchi dei regali
Polistirolo
Gancetti per le decorazioni
Candele accese incustodite
Neve artificiale

Attenzione
La Stella di Natale è una pianta che può essere pericolosa se ingerita. Il succo lattiginoso che esce dal gambo di questo bellissimo fiore è velenoso.
Da evitare l’ingestione, il contatto cutaneo e il contatto con gli occhi.

Per sviare la sua attenzione lasciate giocare il vostro amico con una scatola di cartone dei regali vuota, senza carta o nastri a cui bisognerà praticare prima qualche foro con le forbici”.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *