drop

Sembra che nelle ultime settimane gli hacker stiano facendo gli straordinari: dopo l’attacco chiacchieratissimo ad Apple essendo riusciti ad entrare nella sua piattaforma iCloud e a rubare decine di scatti hot di star, e il seguente hackeraggio a scapito di Snapchat e di 200 mila suoi utenti, arriva un attacco a Dropbox.

Secondo le prime stime pubblicate sul sito Pastebin, su Dropbox sarebbero stati compromessi ben 6.937.081 account: i responsabili, per provare l’avvenuta violazione, avrebbero già reso noto circa 400 coppie di nome utente e password, e per continuare a pubblicare i restanti, pretenderebbero donazioni in Bitcoin.

I vertici di Bitcoin negano l’avvenuto hackeraggio dei loro server: le password e i nomi utenti rubati potrebbero essere stati rubati da altre piattaforme e poi provati sulla loro piattaforma e quindi Dropbox sarebbe stato coinvolto indirettamente, solo a causa della (in)sicurezza dei server di sviluppatori che si appoggiano alla sua piattaforma per offrire servizi terzi.

Un po quello che si è già accertato essere successo per Snapchat: le 200 mila foto, in maggioranza pedopornografiche, le sono state sottratte attraverso l’app Snapsaved.com.

Redazione News24G