Incredibile ritrovamento, voluto, di milioni di cartucce della vecchia console anni 80 Atari, oltre 30 anni dopo vengono scovate nel New Mexico.

In quel di Alamogordo, sono state dissotterrate milioni di cartucce del videogioco della console Atari dedicato ad E.T. L’Extraterrestre, il videogame era stato pensato e sviluppato dopo l’uscita dell’omonimo film diretto da Spielberg.

Purtroppo il videogame, rispetto alla pellicola, segnò un flop enorme per l’azienda che perse diversi milioni di dollari, tutto questo per una strategia sbagliata dell’azienda che investì i capitali stanziati per la licenza senza pensare al videogame in se stesso.

Il gioco ebbe un tale flop perché sviluppato malissimo, si dice in un week-end, era tra i più brutti esistenti per la console Atari Vcs 2600, in molti pensavano ad una leggenda metropolitana invece le ruspe noleggiate dalla Fuel Entertainment in collaborazione con la Microsoft della divisione Xbox, hanno realmente portato alla luce le milioni di cartucce ancora sigillate.

C’è da dire che E.T. non è stato l’unico flop, difatti tra le milioni di cartucce rinvenute sono state trovate anche quelle di Centipede, tutte sotterrate circa 31 anni fa in mezzo praticamente al deserto perché praticamente materiale inutile.

Cartucce Atari del videogioco ET scovate nel New Mexico

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *