Anno magico dal punto di vista astronomico. Dopo l’asteroide di Natale SD220, è il momento di Catalina, la cometa con due code, già visibile con i telescopi, che attraverserà l’orbita terrestre a partire dal 1 gennaio e che il 17 gennaio sarà nel punto di minima distanza dalla Terra. Il suo vero nome è C/2013 US10, la cometa è stata scoperta dagli scienziati del Catalina Sky Survey project e nel cielo di Capodanno si troverà nella regione di Arturo, una stella rossa molto luminosa, proprio perché prossima a spegnersi.

Capodanno con cometa a due code, in arrivo Catalina

Il fenomeno delle due code, altro non è che un pennacchio di gas e un altro di polveri, che si evidenziano con l’avvicinamento e il conseguente riscaldamento del Sole. Secondo gli astronomi, questa sarà la prima e ultima occasione per vedere la cometa con due code, poiché Catalina proviene dalla “nube di Oort”, oltre l’orbita di Nettuno e per milioni di anni ha seguito un’orbita, che poi è stata deviata fino all’incontro ravvicinato con il nostro Sole.

Le code, viste dalla Terra, appaiono in posizioni opposte e seguendo il tragitto previsto, dopo un breve avvicinamento a Mercurio e al Sole, Catalina dovrebbe tornare a scomparire nello Spazio profondo forse per sempre. Secondo gli astronomi, per vedere Catalina in questi giorni bisogna alzarsi almeno un paio d’ore prima dell’alba, e guardare in direzione Est, molto vicino all’orizzonte, verso la costellazione di Boote. Il primo gennaio sarà vicina alla stella più luminosa del gruppo, Arturo, e sarà sufficiente un semplice binocolo per poterla ammirare.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *