Un armadio che per alcuni antiquari varrebbe pochi euro, ma per uno storico si tratta di un pezzo unico ed inestimabile.

Stiamo parlando di un armadio, o meglio dell’armadio, dove è stato collocato il corpo di Benito Mussolini, dal 1946 al 1957, in un convento dei frati cappuccini di Cerro Maggiore, in provincia di Milano.Questo armadio, fu acquistato circa 20 anni fa, dalla famiglia Castelli di Legnano.

Dopo la morte di Mussolini, il suo corpo venne prelevato dal cimitero di Musocco, da un giovane fascista, Domenico Leccisi. Il corpo fu così nascosto dentro l’armadio, che originariamente era destinato ai paramenti sacri.
Successivamente, nel 1957, la sala di Mussolini fu restituita ai suoi discendenti.
A distanza, di 20 anni i proprietari dell’armadio, hanno deciso di venderlo all’asta su eBay; Daniele Luoni è il titolare e colui il quale si occupa della vendita.

L’asta è stata fissata a partire dal 22 maggio per 10 giorni, e la quota base è di 5 mila euro.

All'asta l'armadio bara di Benito Mussolini

Redazione News24G