Invenzione tutta italiana quella della eco-vernice, si chiama Airlite e promette di risolvere i problemi dei grandi e piccoli centri urbani, riducendo lo smog e migliorando la nostra vita.

In questi giorni i livelli delle polveri sottili hanno raggiunto dei valori talmente alti da indire sempre più spesso il divieto o la sospensione della circolazione automobilistica.

Questi sono solo provvedimenti temporanei e ultimamente non sufficienti a far abbassare il livello di smog nelle metropoli, ma una soluzione ecologica contro l’inquinamento potrebbe essere rappresentata da Airlite, una startup finanziata da un programma di Italia 1, Shark Tank, grazie al quale i due soci fondatori hanno raccolto già due milioni di euro: si tratta di una speciale vernice completamente atossica e inodore che grazie all’utilizzo delle nanotecnologie è in grado di assorbire l’inquinamento fino all’88,8%.

Airlite, la vernice made in Italy che ionizza lo smog

Questa speciale vernice è stata inventata dal bolognese Massimo Bernardoni. In parole povere Airlite ha lo stesso potere disinquinante dei boschi, sfruttando la tecnologia della “fotocalisi”, ovvero la vernice viene attivata dalla luce del sole, che producemolecole ossidanti in grado di attaccare le sostanze inquinanti, riducendole in sali minerali,  innocue per l’organismo. Un po’ come la fotosintesi clorofilliana delle piante, quindi 100mq di vernice corrispondono a 100mq di verde.

Airlite può quindi diventare una sorta di depuratore naturale che può essere impiegato non solo all’esterno, ma anche all’interno di uffici e di abitazioni.

Redazione News24G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *